Chiara Party Planner

Bambini al Matrimonio: Piccoli consigli pratici per farli sentire a proprio agio

Posted on: 22 settembre 2015

Nel momento in cui vi ritrovate ad avere dei bambini al matrimonio, non potete fare altro che accettarli e farli sentire ospiti in ugual misura a tutti gli altri invitati (se siete amanti dei bambini, per voi questo non sarà un problema).

200469727-001

Io consiglio sempre di pensare ad un servizio di intrattenimento per i bambini. Non lo consiglio per scopo di lucro, anche perché nascono più animatori che funghi, di conseguenza avete davvero un’ampia scelta, ma per il fatto che essendo stata a molti matrimoni, posso dire davvero che è un servizio utilissimo (5 volte più utile dell’animazione ad un compleanno).

Utile per i genitori che si godono il ricevimento in santa pace, utile per i vostri ospiti, soprattutto amiche/amici single che coi bambini solitamente non vanno d’accordo, per i nonni che non se li devono smazzare, per il personale che non deve fare staffetta, slalom e percorso ad ostacoli per fare il proprio lavoro, ma soprattutto per voi, perché un buon servizio di intrattenimento dei bambini non vi fa sentire la presenza dei piccoli per tutto il giorno.

A fine ricevimento vi diranno “ah.. ma c’erano anche dei bambini?

Niente pianti, urla, litigi o corse tra i tavoli, sentirete solo la gioia degli ospiti più grandi (che sono anche più semplici da far divertire… soprattutto dopo un paio di bicchieri di vino 😉 ).

Nel momento in cui avrete scelto il servizio che fa per voi, dovrete per necessità di cose, pensare anche a piccoli accorgimenti nei loro confronti.

Ecco quindi un elenco di pochi ma semplici consigli per far sentire a proprio agio gli ospiti più piccoli e di conseguenza mamme/papà/zii/nonni.

Il pasto

1)– I bambini sono più sensibili agli orari. Mangiano ogni giorno a degli orari precisi e sono abituati a mangiare in tali orari. È molto gentile da parte vostra, se cercate il più possibile di rispettare tali orari. Evitando di farli mangiare verso le 15 o le 21.

Anche se il ricevimento ha tempi lunghi, ci si può mettere d’accordo col catering per servire i bambini prima. Il personale del catering è spesso molto gentile e capisce l’esigenza.

2)– Cercate di far preparare un pasto più semplice possibile. Evitate di servire risotto, spaghetti o pietanze raffinate. Va benissimo la pasta corta in bianco o al sugo e come secondo verdura + carne. Oppure potete optare per un piatto unico, magari solo un secondo. Ho notato che apprezzano molto il purè, quindi può essere una variante alle solite patatine fritte.

Spazio di gioco  

3)– Prevedere sempre un piano B. Questo l’avrete sentito ovunque. Ecco vale anche per i bambini. Se il vostro piano B è la sala interna alla location, in cui se è bel tempo possono stare i bambini, è carino che i bambini abbiano anche loro uno spazio di gioco anche nel momento in cui ci sia brutto tempo.

4)– evitate di dare ai bambini uno spazio in cui ci sono i cristalli pregiatissimi della contessa Francesca. Per i bambini ogni cosa può diventare un gioco. Inoltre, anche se messi agli angoli o in ripiani alti, i bambini potrebbero, anche involontariamente, finirci addosso e sporcarli o romperli.

5)– il giardino è bellissimo, ma a meno che non sia illuminato a giorno, di sera non è il luogo ideale per i bambini. È meglio prevedere uno spazio anche al chiuso.

6)– Evitate il più possibile che lo spazio in cui saranno gli adulti sia troppo distante da quello in cui staranno i bambini. Questo per evitare principalmente il via vai di bimbi e genitori che vanno anche solo a vedere e dire “ciao” ai rispettivi genitori/figli. Meglio inoltre che nel tragitto non ci siano pericoli o scale, in cui i bambini possano farsi male.

Nanna e cambio pannolino

7)– Se ci sono tanti bimbi di 0/1/2/3 anni, potreste prevedere uno spazio in cui possano stare tranquilli durante la nanna. (Lo spazio a fianco alla musica non è contemplato!! 😉 ). Sicuramente se il ricevimento è lungo prima o poi vorranno dormire, ed è carino che lo facciano in un ambiente protetto e tranquillo.

8)– Se la location non lo prevede, aggiungete un tavolo con un lenzuolino/asciugamano (ci sono anche usa e getta) da utilizzare come fasciatoio per cambiare i bambini piccoli. Un’accortezza in più, potrebbe essere quella di lasciare a disposizione salviettine milleusi e qualche pannolino.

(Consiglio di mettere il fasciatoio in un’area del bagno a disposizione di uomini e donne. Poiché è vero che solitamente è la mamma che cambia il pannolino, ma mi è capitato di vedere papà che utilizzavano tavoli e panche per cambiare i propri bimbi, perché nel bagno non avevano trovato il fasciatoio. Questo perché era nel bagno riservato alle donne).

A presto, 

Chiara 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Visita il sito

http://www.polveredifata.com/

Imparo da Magnolia

Annunci
Style Me Pretty : The Ultimate Wedding Blog

Just another WordPress.com site

Magnolia Wedding Planner

creatività, fantasia e un pizzico di magia

Youco Wedding Planning

creatività, fantasia e un pizzico di magia

creatività, fantasia e un pizzico di magia

Green Wedding Shoes

Wedding Inspiration, Fashion, Lifestyle, and Travel

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: